.
Annunci online

 
UnpoliticallyCorrect 
Men never do evil so completely and cheerfully as when they do it from religious conviction
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Magdi Allam
memri
Daniel Pipes
Faith Freedom
Prophetofdoom
jihadwatch
tocqueville
Beppe
Islaminitsownwords
Corriere Della Sera
littlegreenfootballs
NeilDoyle
Victims of Saddam's Regime
PartigianoWilliam
Apostates of islam
victims of jihad
Il Lupo
barbara
SauraPlesio
IlCialtrone
kiki-e
Puffolottiaccident
Dolomitengeist
Milleeunadonna
Iostoconoriana
FranceEchos
Free Translation
  cerca

Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11

free counters


 

Diario | Insight |
 
Diario
1visite.

18 luglio 2009

«I supereroi dell'Islam si alleano con Superman»

A unire le forze in una serie di strisce pubblicate a partire da gennaio saranno i protagonisti dei fumetti americani e The 99, i più famosi supereroi del mondo arabo, nati nel 2006 dalla penna di Naif al Mutawa. Batman, Superman e Wonderwoman, insieme a tutti gli altri eroi della Dc Comics, saranno a fianco di Noora (la Luce), Bari (il Guaritore) e Sami (colui che ascolta) e degli altri 96 eroi, uomini e donne, che nelle intenzioni del loro creatore impersonano i 99 attributi di Allah. (…) Nei  blog americani parecchi appassionati hanno mostrato perplessità, accusando Dc Comics di aver dimenticato l'11 settembre o chiedendosi come il body di Wonderwoman potrà essere accolto nel mondo arabo.
"Gli interrogativi vanno bene. E gli estremisti ci sono sempre, ma sono pochi", commenta al telefono dal suo studio di New York, dove sta lavorando al progetto, Al Mutawa. Nonostante la diffidenza di parecchi lettori arabi: a differenza di quanto accaduto nelle strisce di The 99, infatti, nei fumetti americani post-11 settembre è capitato di vedere gli eroi americani battersi contro cattivi identificati come "terroristi arabi". Una cosa che in molti non sono disposti a dimenticare. qui


23 maggio 2009

«In Italia due detenuti di Guantanamo»

WASHINGTON - L'Italia potrebbe accogliere nel suo territorio due prigionieri di Guantanamo. Washington vorrebbe destinare al nostro Paese due tunisini, Riadh Nasri e Moez Fezzani, ma da Roma non è ancora arrivato il via libera. L'Italia esaminerà, caso per caso, sulla base delle regole comuni europee le eventuali richieste degli Stati Uniti per l'accoglimento dei prigionieri del carcere di Guantanamo. È la posizione espressa dalla Farnesina, mentre il ministro Frattini incontrerà, venerdì prossimo a Roma, l'attorney general americano (consulente giuridico del governo) per discutere la questione. «Credo che sia una richiesta da considerare innanzi tutto con spirito positivo, ovviamente valutando i singoli casi che non conosciamo sulla base di un quadro europeo, perché in Europa c'è un regime di libera circolazione Schengen e quindi non possiamo prendere una persona e imprigionarla - ha detto il ministro -. Ci deve essere una regola che permetta agli altri 26 Stati di condividere il principio». qui

Parlando di terroristi: «L’Onu interviene in difesa del pluriomicida Battisti».  qui

9 aprile 2009

«Allah, uccidili»

"Finalmente hanno avuto anche loro giorni neri. Oh Allah, uccidili e falli vagabondare". E' questo uno dei tanti commenti apparsi negli ultimi due giorni in diversi forum jihadisti in lingua araba su Internet, dopo il sisma che ha messo in ginocchio l'Abruzzo. Alcuni fanatici seguaci di al-Qaeda e di Osama bin Laden seguono, attraverso la tv e i numerosi siti di informazione arabi, il dramma della popolazione abruzzese colpita dal sisma e sembrano impegnati in una vera e propria gara a chi aggiorna piu' velocemente il bilancio delle vittime.

Uno dei forum in cui e' possibile trovare diversi messaggi sul tema e' quello di 'al-Falluja'. "Oh Allah, rendi stabili presso di loro il terremoto e le disgrazie - scrive Ashiq al-Irhab, nickname che in arabo vuol dire 'Desideroso del terrorismo' - maledici l'Europa, Israele e gli Stati Uniti". Un'invocazione simile e' stata postata poco dopo da un altro utente, che si fa chiamare 'Figlio della Palestina'. Anche su un altro forum, 'al-Shura', si susseguono le notizie riprese dai siti arabi con il bilancio delle vittime del sisma in Abruzzo e i vari utenti, sotto ogni articolo, aggiungono una macabra preghiera: "Oh Allah, fai salire queste cifre, distruggi i nostri nemici e aiuta i musulmani".

Scrive
sullo stesso forum un utente che si firma Nureddin al-Zanki: "La nostra arma e' piu' forte del fucile, e' l'arma delle invocazioni e piu' ne facciamo piu' aumenta il bilancio delle vittime. E' un arma piu' forte di quelle possedute da al-Qaeda". Simili commenti appaiono anche in altri forum jihadisti, come quello degli 'Ansar' e quello denominato dei 'Mujahidin'. I loro utenti, tutti sostenitori del terrorismo islamico nel mondo arabo, esultano, come e' capitato anche in passato con altre catastrofi naturali che hanno colpito l'Occidente. A loro giudizio si tratta di punizioni divine inflitte a quelli che definiscono "i nemici dell'Islam". qui

sfoglia
giugno        agosto