.
Annunci online

 
UnpoliticallyCorrect 
Men never do evil so completely and cheerfully as when they do it from religious conviction
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Magdi Allam
memri
Daniel Pipes
Faith Freedom
Prophetofdoom
jihadwatch
tocqueville
Beppe
Islaminitsownwords
Corriere Della Sera
littlegreenfootballs
NeilDoyle
Victims of Saddam's Regime
PartigianoWilliam
Apostates of islam
victims of jihad
Il Lupo
barbara
SauraPlesio
IlCialtrone
kiki-e
Puffolottiaccident
Dolomitengeist
Milleeunadonna
Iostoconoriana
FranceEchos
Free Translation
  cerca

Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11

free counters


 

Diario | Insight |
 
Diario
1visite.

29 luglio 2009

Religione di pace

Islamabad (AsiaNews) – I talebani della North West Frontier Province (Nwfp) stanno minacciando indù e sikh dando loro un ultimatum: o lasciare la regione o pagare la jizya, la tassa di protezione islamica verso le minoranze religiose. Molte famiglie indù e sikh sono costrette ad abbandonare la provincia rifugiandosi a Peshawar e in altre zone vicine.
Quelle contro sikh e indù sono solo le ultime di una serie di minacce rivolte ai gruppi religiosi minoritari della Nwfp, fra cui molti cristiani, costretti a pagare la jizya e a vivere sotto la Sharia.
(…) Nella regione di Orakzai i talebani esigono la tassa sugli adulti maschi dei sikh, occupando i loro negozi e le case. Da due mesi la tassa è stata diffusa anche nella zona del Khyber, la regione tribale che rappresenta il collegamento naturale con l’Afghanistan. Qui il gruppo Lashkar-e-Islam, guidato da Manghal Bagh, ha annunciato che indù e sikh potranno vivere nell’area solo se pagano la jizya.

Convertiti e Taliban

«Credo dovresti leggere un pò dei nostri fratelli Taliban sul forum prima di dire che non seguono l'Islam.... la resistenza afghana viene infangata quotidianamente da tg e giornali... ma questo no vuol dire che tg e giornali abbiano ragione.... e noi dovremmo saperlo bene!» maria

«I Taliban sono una delle espressioni brillanti e benedette di Ahl as-Sunnah wa al-Jama`ah nella realtà afghana; in altre realtà socio-culturali eventualmente essa prenderebbe altre "forme", ma non dobbiamo giudicare altri contesti partendo dalle nostre particolari concezioni. E finiamola con il gettar fango - comodamente seduti nelle nostre comode case - su chi versa il proprio sangue per difendere i musulmani ed implementare la Legge Sacra; pare che la dichiarazione di distanza dai Taliban (con annesso e connesso uso dei soliti inflazionati "odio" e "terrore") sia l'ultima moda per dimostrarsi "musulmani moderni moderatli europei accettabili innoqui bravi e buoni»  'Umar Andrea

sfoglia
giugno        agosto